In questo periodo di grandi cambiamenti, nel quale a tutti è richiesta la capacità di reinventarsi, l’Ordine degli Assistenti Sociali non vuole lasciarvi soli, ma desidera condividere un messaggio di fiducia e speranza verso la condizione che stiamo vivendo e vivremo nel prossimo futuro. 

La certezza che deve albergare in ognuno di noi è che quei cambiamenti necessari che oggi ci sono richiesti non vanno a ledere ciò che siamo, ciò che abbiamo scelto di essere; con noi, con il nostro lavoro e con le nostre scelte, la nostra professione evolve. 

Anche quest’anno siamo orgogliosi di poter offrire un momento di condivisione e formazione attraverso la Biennale “Cantieri della Città del Noi”, che è giunta alla sua quarta edizione. 

Il connubio ormai collaudato con Animazione Sociale e la FIRSS – la Fondazione del nostro Ordine Regionale – ha sempre saputo lasciare emozioni importanti a tutti coloro che, giunti anche da altre regioni italiane, si sono aperti, con curiosità e voglia di fare, al confronto con professionisti, esperti, intellettuali di caratura nazionale.

Questo nuovo appuntamento con menti propositive avrà inizio come di consueto con un ciclo di Laboratori territoriali, tre incontri per aree geografiche della Puglia e che si terranno in modalità “a distanza” una volta al mese con questo calendario:

  1.  Bari e Taranto –> 25 settembre, 12 ottobre, 9 novembre
  2.  Lecce e Brindisi –> 28 settembre, 14 ottobre, 11 novembre
  3.  Foggia e BAT –> 30 settembre, 16 ottobre, 13 novembre

Orario: dalle 15.30 alle 18.30

I Laboratori avranno un filo conduttore e saranno funzionali sia ad offrire momenti di riflessione e formazione di gruppo sia a costruire un percorso di animazione culturale per sviluppare idee innovative che possano essere utili in futuro per il lavoro sociale, anche alla luce di quanto avvenuto nei mesi passati, durante i quali è stato necessario sperimentarsi per individuare nuove modalità operative.

Ciascun incontro avrà un tema specifico. 

1) Il primo incontro sarà dedicato alla discussione del documento “Per una costituente del lavoro sociale ed educativo” redatto da Animazione Sociale ed inviato per tempo a tutti i partecipanti. L’obiettivo sarà quello di favorire una rielaborazione dell’esperienza emergenziale degli ultimi mesi e di condividere il senso e la necessità di “ritornare nei territori”. 

2) Il secondo incontro sarà dedicato al tema delle alleanze e della progettazione condivisa fra diversi attori del territorio. A partire dalle esperienze recenti e passate fatte in prima persona dagli operatori e dalle organizzazioni, l’obiettivo sarà quello di riflettere sui processi oggi attivabili per tessere nuove e più significative alleanze fra colleghi, organizzazioni prossime ed altri attori del sistema locale di welfare tradizionalmente più distanti. 

3) Il terzo incontro sarà infine dedicato alla condivisione di nuove prospettive di lavoro per gli operatori e le organizzazioni. In che modo l’avvento di quest’emergenza e il rinnovato clima culturale può sostenere un’aspirazione “altra” del sociale nei territori? Che tipo di sentieri è importante percorrere? Di quali nuove competenze occorre dotarsi per guardare al futuro in un modo diverso?

A Dicembre 2020 si terrà il consueto Convegno “Nei Cantieri della Città del NOI”, che prevede un costo, connesso all’abbonamento annuale alla Rivista “Animazione Sociale”.

L’iscrizione ai Laboratori sarà gratuita e la partecipazione agli stessi comporterà la maturazione di alcuni crediti formativi, per i quali è necessario assicurare la partecipazione all’intero ciclo, quindi ai tre incontri del proprio gruppo.

Nel rispetto delle disposizioni e per garantire la salute di ciascuno di noi, per lo svolgimento dei laboratori si farà ricorso all’utilizzo della piattaforma tecnologica ZOOM.

Per ovvie ragioni connesse alla sostenibilità dei gruppi, la partecipazione ai laboratori è limitata ad un numero massimo di 25 partecipanti per area geografica, per un totale di 75 partecipanti complessivi.

Per maggiori dettagli e le prenotazioni, vai alla pagina dei laboratori.

La Presidente della Fondazione FIRSS
Filomena Matera

La Presidente del CROAS Puglia
Patrizia Marzo