Servizio Sociale: professione in saldo? No grazie!

 
“L’Ordine pubblica il secondo numero dei suoi quaderni di approfondimento con l’intento di denunciare gli abusi e le distorsioni a cui conduce la pratica, sempre più diffusa e pervasiva, delle esternalizzazioni. Ma non siamo né accettiamo di essere una professione “in saldo” o “in appalto”, come documenta la ricerca di Antonio Minna, esperto di politiche sociali! Le esperienze e le riflessioni che il Quaderno ospita dimostrano la vivacità, l’intelligenza e lo spirito critico con cui siamo presenti ed operiamo per le persone, le famiglie, i gruppi e le comunità.”
Assistente Sociale specialista, Presidente dell’Ordine degli Assistenti Sociali della Puglia, docente incaricato di “Principi e Metodi del Servizio Sociale”, corso di laurea in Scienze del Servizio Sociale, Università degli Studi Aldo Moro di Bari.

 
Antonio Nappi