Img.Nostro _1_anno_attività

arissime colleghe e carissimi colleghi,

ho curato personalmente la premessa della sintesi qui presentata sulle attività realizzate nel primo anno di lavoro del nostro attuale Consiglio. Lo faccio perché la figura del Presidente rappresenta a sua volta la sintesi dell’impegno e dell’investimento professionale di ciascun collega componente del Consiglio.

Lo faccio anche per un secondo motivo, come possono testimoniare molti altri Presidenti di Ordini: tale carica ha contezza della enorme complessità del coordinamento di un Ente pubblico, che ha pochi strumenti e molte (a volte troppe) incombenze. Ed è anche, mediamente, la destinataria più accessibile e visibile del giudizio degli iscritti.

 

Presento qui il lavoro del nostro primo anno e, contestualmente, invito tutti a soffermarvi sul “back office” che ha accompagnato ciascuna singola iniziativa realizzata. Un lavoro dietro le quinte, fatto di discussioni, fatiche, impegno (e disimpegno), intese (e incomprensioni), fiducia (e diffidenza), simpatie (e antipatie), complimenti (e … qualche parolaccia!) proprio come in qualunque gruppo di lavoro che si rispetti e che produca. 

Noi assistenti sociali sappiamo anche questo: quanto è difficile lavorare insieme. Lavorare insieme implica dover “rallentare il passo” per permettere a tutti di giungere al traguardo, ma anche “accelerare al massimo” quando alle porte ci sono scadenze che non perdonano. Significa farsi passare la rabbia e la stanchezza, tenere a bada le aspettative troppo alte, incoraggiare i dubbiosi ad osare, affrontare con pazienza (tanta pazienza) le accuse gratuite, motivate spesso solo da preconcetti e pregiudizi. È difficile, complesso e faticoso: qualche volta sembra di camminare su un terreno minato…

Tuttavia, questo percorso si sta rivelando anche straordinariamente positivo per molti versi.

Innanzi tutto per i risultati che abbiamo già portato a casa e che nessuno ci può disconoscere.

Li leggerete nella sintesi: essi sono spesso il frutto di fatiche che partono da lontano, da altri colleghi consiglieri che desidero ancora ringraziare per l’impegno e – in qualche caso – per una vera e propria dedizione alla professione. 

Per altri versi sono successi tutti nuovi, solo nostri, inediti: diversi risultati li stiamo ottenendo per la prima volta. E questo non vuol dire che siamo più bravi di chi ci ha preceduto, ma solo che tutto l’Ordine sta crescendo, nel tempo, in consapevolezza, visibilità per la professione, valore.

 

Un secondo dato incoraggiante deriva dal fatto che il gruppo di lavoro risultato all’indomani delle ultime elezioni ha un’età media che non supera i 40 anni: fa bene al cuore pensare di poter contribuire alla crescita professionale di giovani colleghe e colleghi, poter pensare al futuro in termini di impegno e competenza.

 

Un terzo risultato straordinario, personalmente, lo vedo in correlazione con voi colleghe e colleghi iscritti: l’ultima tornata elettorale ha visto la partecipazione di appena il 18% di voi. 

La professione, a mio parere, deve essere vissuta e partecipata, non subìta.

Quante volte si contesta la politica del Consiglio senza essersi presi il disturbo di votare? Quante volte ci si lamenta della scarsa informazione senza aver prima consultato questo sito web e i nostri social? Quante volte si muovono critiche e accuse all’Ordine senza chiedere prima le giuste spiegazioni?

Fare parte di un Consiglio avvertendo il peso della responsabilità … di far crescere la responsabilità degli altri.

Questo non significa che il nostro sia un Consiglio scevro da lacune, mancanze, sbagli.

Tuttavia, speriamo che questa sintesi possa confermare le aspettative di quanti hanno riposto fiducia in noi, possa far cambiare idea a coloro che non ci hanno dato fiducia e, soprattutto, possa spingere quante più colleghe e colleghi possibili a collaborare e sentirsi parte della grande famiglia dell’Ordine, che poi è il nostro obiettivo principale.

 

Ringrazio le colleghe e i colleghi del Consiglio, della nostra Fondazione, dell’Area Sud (Ordini della Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia), del Consiglio Nazionale e di quanti di voi ci aiutano e collaborano al raggiungimento dei nostri comuni obiettivi.

 

Con affetto,

La Presidente

Firma P. MARZO

  • Attività di verifica e aggiornamento dell’Albo degli iscritti (periodo di riferimento 06/09/2017 – 30/07/2018):
    295 iscrizioni deliberate, di cui 7 per trasferimento; 120 cancellazioni deliberate, di cui 19 per trasferimento.
  • Predisposizione (in fase di pubblicazione) della piattaforma per il rinnovo “Liste di disponibilità” riservata alle iscritte/iscritti per collaborazioni a vario titolo con l’Ente.
  • Costituzione di uno “Sportello Couselling” contro le aggressioni alle colleghe/colleghi.
  • Audizioni dei colleghi portatori di disagi particolari.
  • Incontri con colleghe/i operanti in Sanità. 
  • Predisposizione delle procedure finalizzate al rinnovo e ricomposizione CTD, organizzazione ed avvio delle attività
  • Eventi accreditati: 256; istanze ex-post esaminate: 886; istanze di esonero esaminate: 242; (periodo di riferimento 06/09/2017 – 30/07/2018).
  • Acquisto ed erogazione di 3 corsi FAD – Società BBC per un totale di n. 1500 pacchetti formativi gratuiti per gli iscritti 
  • Redazione del PAF e realizzazione di Focus provinciali sulla rilevazione dei fabbisogni formativi.
  • Organizzazione e realizzazione del World Social Work Day: un evento in ciascuna provincia (Foggia, Trani, Bari, Brindisi, Lecce, Taranto) e presso l’UEPE di Bari.
  • Organizzazione dell’evento Biennale di formazione e approfondimento culturale “Città del Noi”, con Animazione Sociale, Fondazione FIRSS e Ordine degli Psicologi di Puglia.
  • Inserimento del CROAS Puglia nel Consiglio Sanitario Regionale ai sensi della L.R. n. 4 del 2016.
  • Adesione PROGETTO LA PUGLIA NON TRATTA 2 INSIEME PER VITTIME– Presidenza della Regione Puglia – Sez. Politiche per le migrazioni.
  • Partecipazione all’incontro con l’Ufficio del Garante per i Diritti dei Minori e successiva partecipazione al relativo convegno per la sottoscrizione di un Protocollo d’Intesa multi professionale finalizzato alla formazione dei “Tutori dei minori stranieri non accompagnati”.
  • Stipula protocollo di Intesa tra l’Università di Foggia e l’Ordine degli assistenti sociali. 
  • Sostegno, con Borse di Studio, del Corso di Perfezionamento ed Aggiornamento Professionale in “Invecchiamento Attivo e promozione del benessere Psico-Fisico: Aspetti Psico-Socio-Assistenziali e Sanitari”.
  • Attuazione di complessive n. 15 sedute di Consiglio

  •  Riduzione indennità di carica del CROAS e gettone di presenza del CTD

  • Redazione e pubblicazione di circa 190 delibere.

  • Redazione Piano Triennale Integrato per la prevenzione della corruzione e per la trasparenza e l’integrità – Triennio 2017-2019

  • Diverse riunioni con i consulenti esterni per la soluzione di casi particolari e per il confronto sull’eventuale acquisto di una nuova sede.

  • Rendicontazione gettoni e rimborsi per CROAS E CTD.

  • Predisposizione, analisi, valutazione Assestamento di Bilancio e Bilancio Consuntivo 2017 e Bilancio Previsionale 2018

  • Analisi Rinnovi contrattuali consulenti esterni e rinnovo polizza assicurativa copertura CROAS e CTD.

  • Analisi Flussi Mav e Diffide.

  • Valutazione ed elaborazione di 19 procedure di rateazione per colleghi morosi.

  • Riaccertamento residui attivi e stesura delle relative relazioni.

  • Stesura bozza Regolamento Gettoni e rimborsi.

  • Analisi e primi contatti per attivazione sistema PagoPA.

  • Predisposizione del nuovo Regolamento di Amministrazione e Contabilità, attualmente in fase di deliberazione.

  • Integrazione composizione FIRSS con due nuove consigliere

  • Sostegno al Convegno “Violenze e aggressioni a danno degli assistenti sociali: il fenomeno, la prevenzione e le strategie di evitamento”

  • Sostegno al Convegno “Servizio Sociale, partita IVA e libera professione”

  • Sostegno alla Fondazione e al Comune di Bari nel percorso formativo e di supervisione denominato “Giardini Sociali”

  • Sostegno al Seminario di studi “ Il rapporto fra Servizio Sociale ed approcci manageriali”.

  • Con la FIRSS ed il Consorzio Elpendù: sostegno all’accordo per la gestione e il miglioramento dei servizi di Segretariato sociale della Città di Bari

  • Con FIRSS, UNIBA e Confindustria: predisposizione di un progetto di welfare aziendale

  • Partecipazione ai seguenti gruppi di lavoro:

  • Conferenze dei Presidenti (in Roma: 22-23 settembre 2017; 27 gennaio 2018; 25 e 26 maggio 2018; 20/21/22 settembre, prevista a Trento.

  • Osservatorio Deontologico Nazionale.

  • Gruppo Lavoro Sanità.

  • Tavolo Tutela Minorenni: partecipazione alla Ricerca “Ruolo e qualità del Servizio sociale nelle attività di tutela dei minori”.

  • Tavolo Nazionale Monitoraggio Aggressività. Presenza di una consigliera referente per l’Area Sud.

  • Tavolo Di Lavoro Tesorieri e Segretari.

  • Adesione Master internazionale di I livello in “Prevenzione della radicalizzazione del terrorismo e politiche di integrazione interreligiosa e interculturale”.

  • Adesione Master di II livello Management del fenomeno migratorio e del processo di integrazione.

  • Predisposizione delle procedure e individuazione di due colleghe assistenti sociali per la gestione della funzione di “Tutor di Tirocinio” da espletarsi all’interno del Corso di Laurea.

  • Predisposizione delle procedure di tre colleghe assistenti sociali (in fase di individuazione per l’attivazione dei “Laboratori di Scrittura” da gestire all’interno del Corso di Laurea.

  • Proposte di miglioramento e ampliamento del Protocollo d’Intesa del 2014.

  • Predisposizione avviso

  • Con FIRSS, UNIBA e Confindustria: predisposizione progetto di welfare aziendale.

  • Partecipazione al SISUS – Strategie Integrate di Sviluppo Urbano Sostenibile dell’Ambito sociale terriotoriale di Sava, Taranto.

  • ASL BARI: partecipazione a diverse iniziative.

  • Comune di Modugno: partecipazione al Convegno “Messa in sicurezza ambienti di lavoro Servizi Sociali e UDP”

  • Ambito Territoriale Sociale di Gallipoli: partecipazione al Seminario “Il diritto di migrare fra normativa, giurisprudenza e presa in carico sociale”.

  • Associazione di Volontariato “Salento Alzheimer”, in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Taviano: partecipazione al Convegno “Prendersi cura del malato di Alzheimer e di se stessi”.

  • Ricerca nuova sede potenziale nel territorio del centro urbano di Bari;

  • Pubblicazione di due manifestazioni di interesse (istituti bancari e mercato immobiliare);

  • Affidamento al notaio delle procedure e degli atti finalizzati alla presentazione al Consiglio della decisione di acquisto della sede

  • Diramazione nota prot.2541/is/2017- Circolare sulle aggressioni e violenze ai danni di assistenti sociali.

  • Incontro presso la Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo di Foggia/Convocazione Coordinamento Provinciale delle Forze di Polizia sulle Aggressioni e violenze ai danni di Assistenti Sociali.

  • Stesura del Protocollo di Intesa per la promozione di strategie condivise finalizzate alla prevenzione e al contrasto del rischio di violenza nei confronti di assistenti sociali – professionisti dell’aiuto

  • Assessorato Regionale al Welfare: partecipazione alla task force “Concertazione per la redazione del piano integrato triennale 2018-2020 per la prevenzione e contrasto della violenza di genere”.

  • Sostegno alla ASL Bari per progetto formativo ai colleghi neo-assunti.

  • Partecipazione alle commissioni di valutazione per OSS.

  • UNIBA – UNILE – LUMSA: partecipazione alle Commissioni di valutazione per gli Esami di Stato.

  • Avvio di un percorso di confronto e approfondimento con gruppi di colleghe impiegate nel settore sanitario regionale.

  • Assessorato al Welfare del Comune di Bari e Garante Regionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Adesione al progetto e partecipazione al Convegno “Generare culture non violente”.

  • Proseguono le costruttive relazioni con i Consigli dell’Area Sud: Basilicata, Calabria, Campania e Sicilia, mediante incontri, corrispondenza e confronti costanti sulle diverse questioni di interesse comune.
    Questo Consiglio ha ereditato dalla precedente compagine dell’Area Sud il sostegno alla ricerca “Metamorfosi del lavoro sociale professionale” in compartecipazione con le Università di Bari, Napoli e Palermo (alle quali si sono aggiunte Milano Bicocca e altri Atenei italiani), con le Fondazioni FIRSS e Anthea (di Potenza), ecc. Nell’intento di proseguire l’interessante iniziativa avviata, attualmente si sta cercando di coinvolgere anche il Consiglio Nazionale.

  • Sostegno al Master I livello in “Diritto Penitenziario”. Nomina rappresentante.

  • Sostegno al Master II livello in “Management socio sanitario. Innovazione e sviluppo”. Nomina rappresentante.

  • Cooperativa sociale Eughenia di Bitonto: partecipazione evento del progetto “Re Wind – Rehabilitation Way In New Directions”.

  • Consorzio Metropolis: partecipazione al Convegno “Disagio giovanile e devianza: la risposta giuridica, sociale e sanitaria tra presente e futuro”.

  • APS Carmela Giordano: adesione e sostegno Progetto TFIEY Italia, con la partecipazione della Fondazione Zancan e la Onlus “L’Albero della Vita”. Sostegno all’APS CG per corsi intensivi di preparazione al concorso del Comune di Bari e per il concorso al Ministero della Giustizia.

  • IFOS – Puglia Centro studi per la famiglia, l’infanzia, l’adolescenza: partecipazione a diversi eventi e iniziative.

  • Coop. CRISI – Adesione progetto Progetto SAVE “Supporting actions for Victims of crime”. Partecipazione all’evento organizzato presso la sede del Consiglio della Regione Puglia e al convegno “Riparazioni Giornata Di Formazione Su Mediazione Penale E Giustizia Riparativa” in Bari.

  • Edizioni La Meridiana: partecipazione agli eventi formativi “Coltivare umanità”: sostegno e partecipazione alle 2 giornate di formazione.

  • Istituto di Ricerca Meters: sostegno al Corso nuove misure e strumenti di inclusione attiva e contrasto alle povertà. Partecipazione al convegno “Al di qua. I senza dimora. Diritti di cittadinanza in situazioni di fragilità sociale.”

  • C.A.V. Osservatorio Giulia e Rossella, adesione al progetto di formazione “il silenzio non è oro”.

  • Adesione Campagna “DONARE FUTURO – Richieste urgenti alle Regioni del Centro-Sud Italia per la tutela del Diritto dei bambini ad avere una famiglia”.

  • AIMEF – Partecipazione al Convegno “La Mediazione familiare: lo stato dell’arte” e sostegno ad altre attività associative.

  • Adesione e sostegno al progetto S.V.O.L.T.A.R.E. “Superare la violenza attraverso Orientamento, Lavoro, Tutela, Autonomia, Ricostruzione dell’essere” dell’associazione Impegno Donna di Foggia e Fondazione con il Sud.

  • Adesione all’ARCI Puglia per progetto SPRAR di Bari.

  • C.A.V. “Antonietta Caruso” convegno “Violenza di genere. Conoscere per intervenire efficacemente”. Partecipazione al Convegno di Vico del Gargano.

  • Cooperativa “Sanfra”. Partecipazione al Convegno “4° Percorso Sanfra” presso l’Ambito di Troia.