In un momento tanto difficile per la nostra professione, finalmente uno spiraglio di luce. Finalmente è stato sanato il vulnus della Legge regionale n. 4 del 2016 e ieri il Consiglio Regionale ha incluso anche il nostro Ordine nel Consiglio Sanitario Regionale. Abbiamo cominciato già nel gennaio 2016 a segnalare questa grave lacuna agli organi regionali e abbiamo proseguito anche in questo Consiglio. Dopo oltre due anni di lavoro infaticabile oggi ne vediamo il risultato. Dobbiamo rivolgere un particolare ringraziamento all’assessore Salvatore Ruggeri, ai suoi collaboratori, al dott. Mario Romano e a tutti i nostri colleghi che ci hanno sostenuto in questo percorso.