Quest’Ordine, in collaborazione con Animazione Sociale (Gruppo Abele), Fondazione FIRSS, Consorzio Elpendù e Comune di Bari, promuove per il prossimo 1, 2 e 3 dicembre il convegno “Nei cantieri della Città del Noi”, con la presenza di grandi studiosi ed esperti, di operatori che ogni giorno lavorano alla costruzione della “Città del NOI”, di testimoni autorevoli che, nonostante la crisi, rendono possibile l’esistenza di un Welfare di comunità.

L’evento è diretto a professionisti di diversa formazione per interrogarsi sulla funzione del lavoro sociale, ma anche per affermare un progetto di città inclusiva. “Oggi bisogna portare l’Agire sociale all’altezza delle sfide del tempo. Non è il momento di chiudersi in piccoli recinti, ma di aprire strade di Welfare in città ferite da disuguaglianze. E’ ora di mettere all’opera l’intelligenza collettiva a servizio di una idea di città, di convivenza, di democrazia”.

Le giornate, articolate in una sessione plenaria e in workshop pomeridiani, prevedono il riconoscimento di 21 cf, di cui 3 deontologici.

La partecipazione a Convegno è subordinata al versamento di una quota di iscrizione che comprende l’abbonamento annuale ad “Animazione sociale”, e altri testi/documenti di approfondimento allegati alla rivista.

Le quote sono così differenziate:

– 25,00 € se studenti universitari (dai19 ai 25 anni con regolare iscrizione in corso);

– 50,00 € se a titolo personale o a Carico dell’Ente di appartenenza.

Per iscriversi compilare il form online cliccando QUI  

o contattare la segreteria organizzativa di Animazione sociale al n. 0113841048 o all’indirizzo e-mail cittadelnoi.bari@gmail.com

Un grande appuntamento rivolto al mondo delle professioni sociali, educative, di cura. A chi lavora avendo a cuore i diritti delle persone, ma tenendo a mente un progetto di città. Difficile infatti pensare il lavoro sociale senza un’idea di cittadinanza, tanto più in tempi di diseguaglianze che producono esclusioni. 

Un appuntamento per valorizzare gli esperimenti già in atto, che mostrano come le città siano luogo di sofferenze, ma anche giacimenti di risorse. Esperimenti dove prende forma la “città del noi”. L’evento di Bari è in prosecuzione del III Appuntamento nazionale per operatori sociali, tenutosi a Torino il 10-11-12 marzo scorso.